Società che cambia, stereotipi che restano: la parità di genere nell'Italia del XXI secolo - Goal 5

Giulia Selmi

Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali

Sede: ParmaUniverCity Info Point - Sottopasso del Ponte romano 

Argomento: L'articolo 27 della nostra Costituzione recita chiaramente che le pene non devono mai divenire "trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato". Tuttavia la realtà delle carceri italiane spesso restituisce un’immagine diversa da quella auspicata dalla carta costituzionale. Stando ai più recenti dati ISTAT (2023) le opinioni e le attitudini verso ruoli e modelli di uomini e donne è in cambiamento, ma una società veramente equa e libera è ancora di là da venire. Un viaggio nei dati per riflettere sui cambiamenti in corso e sulle forze socioculturali che li ostacolano.  Nel contesto italiano, i processi di razzializzazione agiscono con forza sulla struttura e sulla vita sociale. Tuttavia, essi restano spesso invisibili a chi non ne sia vittima. A partire dall’esperienza di persone razzializzate nate e cresciute in Italia, verrà stimolata una riflessione sull’impatto della “linea del colore” – così come di altri marcatori etnici – nella costruzione dell’”altro” e nella riproduzione delle diseguaglianze sociali.